Proviamo a presentarci in maniera consona, siamo due amici che oramai vivono qui da molto tempo, oramai parliamo di anni, siamo Andrea Cattalani e Giuseppe Casablanca , una storia che inizió nel 2009 io (Andrea) giá vivevo qui da circa un anno e mezzo quando per puro caso stavo cercando delle persone per lavorare insieme su un nuovo progetto web che stavo pensando e per puro caso mi contattó Giuseppe su skype, parlando del piú e del meno ci siamo accorti e fidati subito dal primo momento, ci siamo messi a piedi uniti ed abbiamo cominciato la nostra storia lavorativa, beh non ci crederete dopo appena 5 mesi di lavoro avevamo giá una nostra rendita su internet.

Andrea e giuseppe

 

La storia di Andrea

andreaLa mia storia inizió quando ero veramente stufo dell'Italia, io lavoravo in Telecom e conducevo una vita tranquilla nel mio paese ma mi rendevo conto che con il mio stipendio non potevo creare nulla, arrivavo a fine mese e non avevo combinato niente, non solo, non ero contento della vita che facevo, sempre con gente triste, semre incazzati, insomma vivendo poi a Roma il traffico mi faceva proprio perdere la pazienza.

Dopo che le cose seguivano su questa linea ho deciso!! un bel giorno mi presento nell'ufficio del personale chiedendo gentilmente se mi davano un foglio per poter dare le dimissioni, i miei amici e parenti pensavano che ero  un pazzo!

Hanno cercato di convincermi a non fare un passo del genere ma ero veramente stufo di una vita senza via di uscita, lavoro,traffico,dormire,mangiare, mi sentivo quasi un robot, e non potevo continuare cosí e qundi mi licenziai senza pensarci due volte.

Una volta libero da questa schiavitú mi sono detto, vado a fare un viaggio cosí mi rilasso dallo stress accumulato in questi ultimi anni ma giá sentivo in me una voglia di cambiare proprio la mia vita, girando su internet trovai un po di racconti sulla Repubblica Dominicana e quindi decisi di andare a dare un occhiata, parto da Roma e vado in Repubblica Dominicana, ma la destinazione precisa era Las Terrenas, beh ragazi, quando sono arrivato la mia sensazione di libertá di gioia é stata cosí forte che oggi io scrivo questa pagina proprio da questa splendida cittadina, dopo un mese di vacanza sono venuto a vivere qui stabilmente dopo soli 4 mesi dal viaggio.

Cosa mi ha stregato?

Sicuramente le bellezze naturali del mare, dei fiori e della gente sorridente ma anche della semplicitá della vita che c'é qui, questo mi ha fatto capire veramente tante cose e mi ha affascinato a tal punto da darmi la voglia di trasferirmi definitivamente.

andrea 1

Come mi sento dopo quasi 5 anni di vita in Repubblica Dominicana?

No mi sono mai pentito della scelta fatta! neanche un giorno dela mia vita mi sono sentito con sensi di pentimento, anche in momenti difficili, perché ce ne sono stati molti.

Per il momento vengo in Italia in vacanza, é il mio paese e lo amo sempre ma solo per venire in vacanza, oramai ho creato le mie radici qui, ho un bellissimo figlio con una ragazza dominicana di nome Kenia e sono veramente fiero e soddisfatto della vita che conduco qui.

 

La storia di Giuseppe

giuseppeGià mi ha presentato il mio socio e amico andrea, per puro caso ci siamo conosciuti su internet poichè io stavo cercando un'opportunità lavorativa per guadagnare online e il destino ha voluto che ci conoscessimo e da li è partito tutto il nostro progetto.

Oramai siamo quasi a 4 anni di collaborazione insieme e adesso sta partendo proprio questo progetto sull'isola meravigliosa che ci ospita e cioè la Repubblica Dominicana.

Detto ciò, poichè forse l'Italia non è un paese che fa per me, ho girato un pò in europa un anno qua e là, a un certo punto un pò stanco della situazione in cui vivevo in Italia (sempre crisi) ho deciso di andare a trovare il mio socio di lavoro in Repubblica Dominicana e praticamente ci sono rimasto.

Che cosa ti ha spinto a farlo?

Sostanzialmente ognuno di noi ha delle priorità, non solo anche dei desideri e sogni, io non sono una persona che ama il caos e la confusione a me piace la tranquillità e vi posso assicurare che qui l'ho trovata, qui tutto è a misura d'uomo (naturalmente sto parlando di Las Terrenas dove vivo).

Altra cosa, non ho grandi pretese e infatti per vivere qui non ne devi avere, qui vige la semplicità, immaginate che più o meno rispetto all'Italia siamo 40 anni indietro e tante cose mancano, ma mancano quelle cose che per me non sono prioritarie, per esempio, non esiste un cinema, ma chi se ne frega!!!!!!!!!!!!

Altra cosa che mi è piaciuto tanto è la gente, sempre allegra e sorridente, anche se non hanno tutti questi motivi per farlo dato che vivono con pochissimi soldi, ma il punto è proprio che qui vivono la vita in un altra maniera, più spensierata e alla giornata, ah dimenticavo di dirvi una cosa non conoscono lo stress............

Io qui vivo veramente libero, in tutti i sensi, senza falsi stereotipi (come li abbiamo in Italia), da quando sono qui non uso più le scarpe, si avete capito bene, sono sempre in ciabatte, pantaloncini e maglietta, ovviamente anche perchè il clima lo permette e nessuno ti critica per come vai in giro vestito.

peppe

Rifaresti la scelta?

Assolutamente si, dopo 2 anni di vita nell'isola sono sempre più convinto di aver fatto la scelta più giusta per me, guardate l'unico aspetto negativo è la famiglia lontana, poi tutto positivo, ne ho guadagnato in salute e in rapporti umani più veri e sinceri.

E poi quando voglio staccare un attimo dal lavoro esco faccio 50 metri a piedi e mi siedo in un bar davanti al mare a bere un bel cuba libre con gli amici, a raccontarci 4 "cavolate" per ridere un pò.

Ah dimenticavo qui ci sono delle ragazze davvero bellissime, se ascoltate l'intervista di Miguel scoprirete il perchè.

Iscriviti alla newsletter

E' GRATIS

Iscrivendoti, accetti l'Informativa sulla privacy

contattaci

inserisci annuncio

Primo piano
Primo piano
Primo piano
Primo piano

sito in spagnolo

Se vuoi sostenere questo sito fai un piccola donazione di 5 euro.

donazione

contattaci in skype

 


















I cookie sono dei file di testo che vengono scaricati sul tuo pc. Chiudendo questo banner, e proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. 

Leggi l'informativa per saperne di più sui cookie.