Video di una chiacchierata fra amici

Abbiamo preparato questo video facendoci una chiacchierata con delle persone che vivono in Repubblica Dominicana da molti anni, parleremo con Paolo, Jonny, Maurizio e Claudio che hanno una media superiore ai 15 anni di permamenza qui in Repubblica Dominicana, quindi fate oro dei loro consigli perché con la loro grande esperienza possono indirizzare e consigliare le persone che stanno pensando di investire o trasferirsi in Repubblica Dominicana.

Io non conosco moltissimi posti nel mondo peró qui abbiamo 27 chilometri di spiagge bellissime,un mare in questa stagione estiva che parte da maggio fino a Settembre , un mare incredibilmente bello, poco mosso, molto trasparente, peró purtroppo c'é poca gente, l'alta stagione vá da Dicembre a Marzo, quindi adesso siamo in bassa stagione ed adesso ci sono delle convenienze sui prezzi per chi vuole venire in vacanza.
La temperatura minima nel periodo invernale non si abbassa sotto i 18 gradi di sera, di giorno abbiamo sempre 23 - 24 gradi .

Las Terrenas era un luogo dove c'era tanto turismo, tanto movimento, cosa é successo secondo voi?

Per me é partito tutto dall'11 Settembre con il problema dell'attentato degli Stati Uniti, la gente ha cominciato a non viaggire piú, adesso negli ultimi due anni é sicuramente un discorso di crisi mondiale.

Perché per esempio Punta Cana non soffre questa crisi?

Perché Punta Cana ha strutture con il tutto incluso mentre qui a Las Terrenas non abbiamo strutture con il tutto incluso, Las Terrenas aveva due resort che avevano l'opzione tutto incluso ma adesso non cé n'é neanche uno perché ha chiuso anche l'Aligio, ne é rimasto uno solo che é il Gran Bahia che si trova a Portillo, gli italiani qui arrivano poco e per quelli che arrivano vengono indipendentemente, arrivano con i loro mezzi,una volta che conoscono Las Terrenas vengono con i loro mezzi e fanno le vacanze libere.

La differenza é tanta, solo con il volo per venire a Las Terrenas a Punta Cana hai il pacchetto tutto incluso per 9 giorni.
Per un turista che viene a fare le vacanze a Las Terrenas é carissimo, perché deve mettere il volo, l'albergo, il trasporto, per una famiglia di 3 o 4 persone per fare una vacanza di 15 giorni ci vogliono tanti soldi, solo se fai un calcolo di 4 voli aerei.

Ok ma allora ditemi secondo voi vale la pena venire qui in vacanza? perché allora vi dico che se voglio risparmiare me ne vado una settimana a Sharm.

No, non fai la stessa vacanza, perché di lá sono arabi, qui sono latini, come noi, e poi qui sei a contatto diretto con il popolo, ti trovi a contatto con i dominicani, nei grandi resort sei confinato dentro il resort, facendoti anche una politica di non uscire terrorizzandoti che fuori é pericoloso, di non uscire che ti rapinano, poi fai conto di una cosa, che vabé io dopo 23 anni che vivo qui conosco la Repubblica Dominicana che non é l'isola di Santo Domingo e non é Santo Domingo ma si chiama l'isola Hispaniola suddivisa in due, metá é la Repubblica Dominicana con capitale Santo Domingo mentre l'altra meta é Haiti con capitale Port au Prince, come stavo dicendo qui nella zona della Penisola di Samaná é la zona piú naturale della Repubblica Dominicana, cé una natura fantastica, una natura che non trovi da nessun'altra parte in Repubblica Dominicana, se vai all'estremo nord é molto secco, vai all'estremo sud cé una vegetazione scarsa,qui solamente nella penisola di Samaná calcolate che ci sono 12 milioni di palme da cocco catalogate dallo stato, poi ci sono le altre piante che sono moltissime, il cacao,caffé, banane e chi ne ha piú ne metta, questo solamente nella penisola di Samaná.

Qui abbiamo a 15 chilometri le cascate del Limon, abbiamo dall'altra parte della baia, dove hanno girato l'isola dei famosi che é un parco nazionale che si chiama Los Haities dove si puó vedere una natura eccezionale, e poi non dimentichiamo che tutti gli anni per 3 mesi abbiamo le balene che vengono qui a Samaná a riprodursi, vengono tutte le megattere del mondo, le cosidette balene canterine, qui parla l'istruttore subacqueo, ho avuto proprio degli incontri ravvicinati.

Tutti gli anni vengono questa tipologia di balene che allattano i propri piccoli lungo la baia di Samaná, si riproducono un po fuori a circa 150 chilometri dalla baia e poi vengono ad allattarli qui.

Parliamo con Paolo che é un pioniere di Las Terrenas, la memoria storica di Las Terrenas, é venuto qui 23 anni fá quando non c'era neanche la luce, parliamo di Las Terrenas come era 23 anni fá.

Avete presente quando siete a Milano o Roma, seduti sul vostro divano e vedete alla televisione dei paradisi tropicali, beh questo era Las Terrenas.

Ti parlo del 1989, quando sono capitato qui per caso, dovevo andare in Australia con un mio amico, compagno di viaggio da sempre, e giusto qualche mese prima gli hanno offerto di lavorare con il primo tour operator italiano che si chiamava Ido tour, della cooperativa emiliana, cooperative rosse diciamo, gli hanno offerto di fare il vice direttore in questa agenzia di viaggio e quindi mi sono perso il compagno di viaggio, allora ho pilotato al posto dell'Australia di venire qui.

Effettivamente quando mi hanno portato qui dalla Capitale che é Santo Domingo, quando sono arrivato sulla montagna qui prima di Las Terrenas c'era una panoramica impressionante di palme di cocco, spiaggie e mare azzurro con 7 tonalitá di colori differenti, e li sono rimasto come si diceva una volta, flesciato!!
Quando sono arrivato ho cominciato ad integrarmi con il popolo che é latino, e mi son trovato subito bene, il mio hobby era la subacquea e per combinanzione hanno aperto una scuola di subacquea, sono diventato amico dell'istruttore subacqueo, e li é cominciata la mia carriera, e qui vengo a risponderti cosa faccio io qui, sono stato istruttore di subacquea per 23 anni, poi ormai non sono piú uno sbarbato e quindi ho venduto la scuola di subacquea e mi sono messo a fare l'agricoltore, é un lavoro da vecchi he he, e quindi niente, questo é il mio nuovo business, anche perché sono solo 3 mesi che lo stó facendo, coltivando passion fruit, che qui chiamano chinola, frutto della passione, e speriamo che vada tutto bene, altrimenti torneró a fare l'istruttore di subacquea.

Allora Claudio raccontaci un pó della tua storia qui in Repubblica Dominicana, a Las Terrenas, perché sei qui, perché ti é piaciuto il luogo, la vita che hai fatto qui.

Ciao io sono capitato qui per caso, mio fratello maggiore era giá qui, aveva giá fatto un investimento qui nei primi anni 80, ha comprato una collina, si é costruito una casa ed invitava gli altri fratelli tra cui io e questi sono stati i miei primi passi qui, dall'80 fino all'86, finché a fine anni 90 mi sono trasferito definitivamente a Las Terrenas, abbiamo fatto un investimento con un altro mio fratello, abbiamo comprato una casa con terreno, siamo venuti a vivere qui perché per prima cosa la natura che cé qui e poi come seconda motivazione mi piace molto il contatto con la gente che cé qui con il dominicano.

La cultura dominicana, come ti trovi con i dominicani

Io mi trovo molto bene, io ne conosco abbastanza sia qui a Las Terrenas che in capitale Santo Domingo e mi trovo abbastanza bene, sono delle persone amabili, sono delle persone molto comunicative, disponibile, insomma mi trovo bene, un popolo allegro sopratutto.

Claudio come passi le giornate qui ai caraibi

Io sono sempre stato uno sportivo, anche quando vivevo in Italia, giovavo nel Milan, poi smesso di giocare al calcio mi sono dedicato al tennis, proseguo qui giocando a tennis con mio fratello, altri amici, sono un socio di un club importante della capitale.

Io con il dominicano mi trovo bene ed anche con la dominicana, la dominicana diciamo che mi fá sentire piú giovane di quello che sono.

Paolo parliamo dei dominicani, la differenza di cultura fra noi ed i dominicani.

Beh si parte dal presupposto che la Repubblica Dominicana ha solamente 500 anni di storia e la loro cultura é limitata a 500 anni di storia, non puoi comparare la nostra cultura con la loro, una cosa si puó comparare, qui sono pochi i dominicani che soffrono di stress psico fisico, perché prendono la vita alla giornata, oggi mangio e domani se dio vuole , perché sono molto credenti, come da noi i nostri meridionali, poi é un luogo dove fá sempre caldo e sai la voglia di lavorare deve saltarti adosso , peró quando salta avvisalo almeno si sposta.
É un popolo molto giulivo, con la loro musica, i loro rum, e quindi cé questo mix di musica, rum e allegria che ti contagia e quindi anche di fronte a problemi seri si trovano delle piccole scappatoie che ti permettono di non entrare nel discorso dello stress psico fisico.

Il dominicano di Las Terrenas é uguale al dominicano della Repubblica Dominicana?

No, perché ti spiego una cosa, questo lo sto constatando da tre mesi a questa parte dove sto facendo il contadino e sono a contatto diretto con i lavoratori della terra, e c'é una abisso, perché questo qui é un posto turistico, era un posto di campagna, la nuova generazione non ha piú voglia di lavorare, preferiscono vendere i loro corpi parlo sia di uomini che di donne.

Maurizio : per me no qui sono delle persone di campagna, come succede da noi in Italia gente che vive a Milano o gente che vive a Roma o persone che vivono a Bagnara Calabra, é la stessa cosa.

Paolo : l'unico vero difetto é che non c'é la scuola obbligatoria e quindi le gente non ha quell'istruzione e di conseguenza cultura per sviluppare determinati argomenti mentali e questo non é una loro colpa.
Se vogliono coinvolgerti nel loro gioco usano tutti gli escamotage possibili ed alla fine che arrivi tu e non sai niente e vieni travolto da questa felicitá, questo modo di vivere talmente libero, sotto tutti i punti di vista, non parliamo delle ragazze e ragazzi altrimenti dovremmo aprire uun capitolo a parte, una nuova puntata, comunque parliamo delle vacanze sessuali che tanti italiani, prima c'erano molti piú giovani, adesso c'é un turista come in Thailandia dove fanno appunt turismo sessuale.

Questa é una pecca del posto perché molte ragazze giovani qui é una cosa normalissima trovare una ragazza di 20 anni in compagnia di un anziano europeo di 50 , 60 e oltre i 70 anni, é una cosa normalissima , li vedi per strada, per i ristoranti ragazzine di 20 anni mano nella mano con persone di 70 anni, é diventata una cosa normale nessuno ci fá piú caso.

Partiamo con una domanda che tutti gli italiani ci chiedono, se io vengo qui a vivere come faccio per sopravvivere, alla fine non si viene qui per fare i soldi altrimenti non verresti in Repubblica Dominicana.

Ce n'é stato uno solo che é riuscito a portare via da Las Terrenas 1 milione di dollari, era venuto qui con 5 , he he.

Allora a parte gli scherzi, la mia idea attuale, Las Terrenas sta diventando un paese di vecchi, io sono qui fisso da 16 anni, se mettiamo il periodo che venivo qui in vacanza sono 20 anni, ho una figlia di 14 anni con una dominicana, allora la situazione attuale, dovuta a questa crisi, dovuta a questa mancanza di turismo é che Las Terrenas é diventato un paese per anziani, nel senso, se per esempio vengono qui degli infermieri geriatrici sicuramente potrebbero vivere bene, qui possono arrivare dei pensionati che con 1300 - 1440 euro che in Italia non possono quasi campare, qui ci possono stare bene e a 60 65 anni non hanno molti vizi a confronto magari di persone di 40 anni possono vivere molto bene.
Se c'é qualcuno che vuole venire a vivere qui a lavorare, per poter guadagnare soldi fá molta fatica, io faccio il commerciante, vendo prodotti ai ristoranti, quindi ripeto guadagnare dei soldi qui adesso é difficile, specialmente a Las Terrenas, secondo me anche gli specialisti, per esempio se sei specializzato in software, qui ne abbiamo tanti di specialisti, per l'hardware uguale, e poi ci mancano anche i pezzi qui , qui abbiamo tutto e manca tutto, magari uno specialista saldatore di alluminio, per esempio questo non cé e quindi potrebbe fare dei soldi.
Purtroppo la stagione turistica é molto corta, qui abbiamo 4 mesi all'anno dove cé turismo, quindi tutti lavorano su questa base di turismo, ristoranti, bar, hotel ma con una concorrenza spietata.
Una cosa che dovete togliervi dalla testa é di venire qui ad aprire un bar o ristorante sulla spiaggia, oramai l'acqua calda l'hanno giá inventata, il sogno di tutti é quello di aprire un ciringuito sulla spiaggia, vivere a piedi nudi, non funziona piú.
Non dimentichiamoci che la Repubblica Dominicana non é solamente Las Terrenas, cé una capitale di 4 milioni di abitanti, che é Santo Domingo, ha una seconda cittá importante che ha quasi 3 milioni di abitanti che é Santiago, cé tutto il Sibao che é tutta la zona produttrice di agrumi, frutta,verdura, la Repubblica Dominicana fá 10 milioni di abitanti e 4 sono in Santo Domingo, Las Terrenas fá 20 mila abitanti ma di cui 14 mial non lavorano.

Cosa fanno questi 14 mila ?

Ci sono molti pensionati, ci sono molti commercianti che hanno hotel , ristoranti ecc, e si barcamenano, perché ci campano non di piú, gli altri sono tutti i lavoratori di queste strutture e di quelle che stanno facendo.

Iscriviti alla newsletter

E' GRATIS

Iscrivendoti, accetti l'Informativa sulla privacy

Primo piano
Primo piano
Primo piano
Primo piano

Se vuoi sostenere questo sito fai un piccola donazione di 5 euro.

donazione


















I cookie sono dei file di testo che vengono scaricati sul tuo pc. Chiudendo questo banner, e proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. 

Leggi l'informativa per saperne di più sui cookie.