Vivere ai caraibi consigli di Marina e Giusy a Las Terrenas Samaná

/Vivere ai caraibi consigli di Marina e Giusy a Las Terrenas Samaná
Vivere ai caraibi consigli di Marina e Giusy a Las Terrenas Samaná 2017-11-14T23:59:45+00:00

Buongiorno a tutti, Santodomingolive.org, siamo qui oggi con Ruth Giusy e Marina, loro sono molti anni che vivono qui ed adesso ascolteremo un po della loro storia, della vita che svolgono qui ai caraibi.

 

Salve a tutti, ciao io mi chiamo Marina, lavoro qui in una struttura turistica qui a Las Terrenas da diversi anni insieme alle mie colleghe Giusy e Ruth, copriamo in questo caso tutto il mondo latino e americano ed europeo nel senso che noi parliamo italiano,francese,inglese e Ruth parla lo spagnolo, viviamo e lavoriamo qui a Las Terrenas e siamo molto contente e serene, guardate che vista che abbiamo qui.

Io sono Giusy e sono molti anni che sono qui, ho due bambini che vivono e vanno a scuola qui a Las Terrenas, lavoro con loro nel residence.

Descrivici La Repubblica Dominicana in poche parole

In poche parole dico che il clima é stupendo, il mare é bellissimo e se vi piacciono gli spazi aperti é da venire a vivere qui.

Giusy partiamo con una domanda semplice, cosa ti manca dell’Italia

Beh a parte i nostri dolci che sono buonissimi, pensando al paesaggio che abbiamo qui e quello della Sardegna sicuramente le strutture devono migliorare un po, siamo ancora in una fase di costruzione e miglioramento delle strutture, invece magari da noi in Italia i servizi sono di differente livello.

Marina cosa ti manca dell’Italia

Innanzitutto la famiglia, la mamma é sempre la mamma, poi per quanto riguarda il livello di infrastrutture basiche diciamo che qui siamo un po indietro rispetto all’Italia, gli ospedali, ad esempio qui a Las Terrenas abbiamo diverse cliniche private, abbiamo l’ospedale pubblico dominicano, peró sono strutture che danno un servizio a livello molto piú basso di quello che abbiamo noi in Italia.

Le scuole, qui ci sono ma naturalmente in Italia sono migliori, ricordiamo che qui siamo in America Latina, quindi é tutto omogeneo come il vivere qui, non possiamo pretendere di avere delle strutture da extraterrestri, qui siamo ancora in una fase di sviluppo, infatti giá stiamo vedendo che rispetto a alcuni anni fá molte cose sono cambiate, migliorate per fortuna, siamo qui anche per questo, noi stranieri facciamo la nostra parte, non scordiamocelo.

Marina cosa ti piace e cosa non ti piace della cultura dominicana

Beh cosa mi piace, sono tante cose che mi piacciono della cultura dominicana, innanzitutto il loro modo di atteggiarsi alla vita, che é sempre positivo, cosa che per noi in Italia non esiste, mi piace il fatto che loro amino molto le loro tradizioni, tutte le loro festivitá, con tutto quello che comporta anche per noi diciamo,un modo di essere che é completamente diverso dal nostro.Cosa non mi piace della loro cultura, beh diciamo che non amo la loro troppa superficialitá, questo modo di prendere tutto alla leggera a volte infastidisce un pochino.

Giusy parliamo delle difficoltá che hai incontrato in questo tuo periodo di vita qui ai caraibi.

Adesso, oramai le ho superate tutte, peró all’inizio chiaramente una delle difficoltá era la lingua, poi dopo un periodo superando i problemi della lingua ho migliorato i miei rapporti di lavoro, poi volevo aggiungere che il modo loro di affrontare la vita giornalmente ti aiuta a vivere meglio, ti toglie lo stress, ti aiuta a vivere meglio e sopratutto avere piú allegria dentro.

Parliamo degli uomini dominicani in generale, come sono di carattere come é la cultura dell’uomo dominicano

Allora sono abbastanza intraprendenti, bisogna stare attenti, lo raccomandiamo alle donne italiane che decidono di trasferirsi, comunque ballano molto bene, perció fate pratica in Italia e venite qui a godere di questa caratteristica, sono molto diversi, dagli italiani, dagli europei in generale , l’uomo dominicano é fatto per ballare, per bere e divertirsi e per fare quello che tutti fanno!!! e lo fanno probabilmente meglio degli altri per sentito dire.
Noi per lavoro chiamiamo sempre i dominicani, sanno lavorare, sanno fare le cose , nturalmente il sole, il caldo, diciamo che li fanno essere un pochino piú svogliati, per quello che posso dire io si sono rivelati tutti persone serie, loro hanno anche la capacitá che noi abbiamo perso di usare cose che da noi sono da buttare, qui i dominicani hanno l’arte di arrangiarsi, cosa che noi europei non abbiamo piú e qui la puoi riprendere, quindi puoi migliorare il lavoro ed imarare delle cosa che da noi abbiamo perso.

Allora Marina quale lavoro o quale classi di lavori pensi possano funzionare qui in Repubblica Dominicana

Premesso che, anche qui bisogna aver voglia di lavorare, perché chi non ha voglia in Italia avrá ancora meno voglia qui, lavorare sotto le palme, con il sole, ne abbiamo giá visti e conosciuti molti, io penso tutti i lavori per chi ha voglia di fare, con questo intendo dire, dal muratore che sa fare bene il muratore,dall’idraulico che sá fare l’idraulico,dall’imbianchino che sá fare l’imbianchino, cioé tutti i lavori anche manuali fatti bene qui servono, perché ad esempio noi, quando abbiamo bisogno di aggiustare un impianto elettrico o idraulico,ecc a volte siamo nel panico, quindi chi ha voglia di lavorare qui ce n’é per tutti, dal discorso turistico, dal discorso di ristrutturare le case, ah ragazzi qui siamo nel panico se si rompe un computer, io ho 2 o 3 nomi, se mi spariscono quelli io sono persa.

Quindi anche un buon programmatore, una persona che se ne intenda anche di siti web, di fare un programma per una contabilitá, qui mancano cose basilari, non dobbiamo inventarci la luna, ok che noi italiani siamo forti per la ristorazione, per le pizzeria, ecc, qui c’é da lavorare in tutti i campi, per esempio un meccanico, dove andiamo ad aggiustare l macchina? io vado a Nagua, quindi! Per quanto riguarda le scuole, un buon insegnante manca, noi tre saremo piú capaci di insegnare di alcuni insegnanti che sono qui, quindi un buon insegnante di matematica, non dico di italiano ma di inglese, di francese, una buona maestra da noi, qui ragazzi sarebbe un fenomeno, quindi c’é bisogno di tutto.

Marina parliamo degli errori comuni che fanno le persone nel primo periodo che vengono qui a vivere

Beh, io do un consiglio, specialmente nel primo periodo che si vive qui, di non farsi prendere troppo la mano o la testa, nel senso che, l’entusiamo del primo momento, diciamo il primo mese ti fai prendere dal sole, dal mare, dai balli caraibici, da tutte queste cose che ti sembra di vivere in un sogno, quando vivi nel sogno poi ci lasci le penne, nel senso che perdi di vista la relatá della cosa,di dove vivi, e quindi puoi perdere soldi, puoi farti imbrogliare, puoi fare investimenti sbagliati, puoi comprare cose a prezzi esorbitati e di nessuna utilitá, e puoi buttare i soldi in cose promiscue che poi non riesci piú ad uscirne, quindi stare tranquilli, vivere il momento ma sempre con i piedi per terra, e farsi consigliare da chi vive qui giá da tempo e farsi dar una mano, consiglio di venire due o tre volte, visitare vari posti, quindi conoscere tutta la Repubblica Dominicana, non solo Las Terrenas, girarsi proprio l’isola, capire la psicologia di qui e poi si puó pensare di iniziare investimenti, é molto facile fare degli errori nel momento del pieno entusiamo, o perché hai conosciuto una dominicana, per amore, si perde la testa, noi ne abbiamo viste molte, quindi prendere la confidenza con una realtá che non é la tua e capire quali sono le cose che devi accettare e quali devi stare lontano.

Da quando sono qui diciamo che la comunitá italiana non era proprio buona, non c’erano proprio dei grandi italiani, con il tempo, cambiando anche le cose in Italia, adesso abbiamo gente migliore a confronto degli italiani che c’erano prima, stiamo cercando di creare una comunitá di italiani per bene, cosa che prima non c’era.
Sono molto contenta di questo perché adesso conosciamo molti italiani, famiglie , coppie che vogliono stare qui proprio per cambiare vita e sono persone per bene.

Parliamo con Giusy che sono molti anni che vive qui e che ha una famiglia con bambini che consigli puoi dare a chi vuole trasferirsi con la famiglia.

Per le famiglie, sicuramente é buono comprare una casa, un terreno perché ce ne sono molti ed a buon mercato, per quanto riguarda le scuole, ci sono le pubbliche, che comunque le stanno migliorando, il governo si sta occupando proprio di questo,peróé ancora presto, quindi devono andare in scuole private, per esempio i miei figli vanno in una scuola privata , per quanto riguarda le differenze qui, sono piú i grandi che hanno difficoltá per i bambini e molto piú facile adattarsi alla lingua ed alle differenze che abbiamo qui, mentre per noi grandi é piú difficile perché qui dobbiamo cambiare le nostre abitudini, perché sotto certi aspetti qui ci dobbiamo adattare.

Un altro paese dei caraibi che avete visto e le differenze che avete riscontrato con la Repubblica Dominicana

Giusy: io posso dire che sono stata in Giamaica e non ci vivrei, perché é molto piú americanizzata, mentre la Repubblica Dominicana no, é ancora vergine, quindi per me io rifarei precisamente quello che ho fatto, vivrei qui dove sono ora, sono stata anche in Venezuela ed é una cosa allucinante, ti possono tirar fuori da un taxi e rubarti il protafoglio tranquillamente, c’é molta piú delinquenza di qui, io sono 14 nni che vivo qui e non mi hanno mai rapinato, ho le finesrte normali, non ho una grande sicurezza in casa e pure non mi hanno mai saccheggiato, sicuramente per come vivo qui in Venezuela non é possibile.

Marina: Invece io sono stata nelle Antille Francesi , Martinica e Guadalupe e devo dire che sono vermente belle, peró c’é una grande differenza, loro, gli indigeni del luogo quindi di Martinica e Guadalupe sono razzisti nei nostri confronti, e quando ci vedono a noi turisti, chiudono i negozi, non ci danno i servizi, quindi cercano proprio di allontanarci.

Siamo arrivati ai saluti finali e se volete potete dare qualche altro consiglio.

Giusy: Se volete comprare o investire qui dovete farlo senza fretta, perché le cose riescono bene se fatte con calma e ben ponderate sempre, qui ancora ci sono possibilitá di comprare a buon prezzo e vivere in una maniera piú serena, si puó migliorare lo stile di vita che oramai in Italia é terribile.

Per esempio io se dovessi ritornare in Italia e vivere in appartamento avrei delle difficoltá, oramai sono abituata al verde, ai miei spazi aperti, oramai io quando mi sveglio la mattina, vedere il mio giardino, i miei cani sono un respiro di vita prima di iniziare una nuova giornata.

Marina: io consiglio innanzitutto di venire almeno una volta come turisti, perché il luogo merita, perché abbiamo delle spiaggie stupende, perche abbiamo delle gite, delle escursioni molto belle, io ho girato tanti posti ma belli come questi ne ho visti pochi altri, quindi sicuramente vi consiglio una bella vacanza qui a Las Terrenas, invece per cih sta ensando di trasferirsi qui in Repubblica Dominicana, non pensi di trasferirsi qui per fare il business della vita, per guadagnare soldi,per diventari migliardario, ma deve pensare a migliorare la propria vita, il proprio stile di vita, quindi di cercare di fare uno stile di vita piú consono per l’essere umano.

Io amo l Italia e quando posso vado almeno un paio di volte l’anno, un saluto a tutti e se potete venite qui perché il luogo merita e vale la pena passare una vacanza qui.

Giusy : io faccio un saluto a tutti da Playa Turchese, vi aspettiamo qui in Repubblica Dominicana.

Ruth: grazie a tutti voi venite qui per poter godere dei luoghi splendidi di questo paese.

Confrontare